Archivio dell'autore: admin

L’Australia, terra di sogno

Visitare l’Australia
Spazi immensi, selvaggi, affascinanti, antichi, ma anche città modernissime e cosmopolite. È l’Australia, terra lontana e magnetica, continente isolato ricco di natura e tradizioni millenarie. Visitarla è un’esperienza davvero unica e interessante ma, prima di fare le valigie e partire, è bene avere presenti alcune informazioni essenziali. L’Australia offre numerose opportunità a chi voglia visitarla: gli amanti della natura e dello sport potranno fare surf nelle località marittime come Byron Bay o nuotare vicino la barriera corallina. Gli appassionati dell’avventura, invece, potranno scegliere di attraversarne i territori suggestivi intraprendendo un viaggio on the road attraverso gli immensi outback, aree remote e desertiche che si trovano nella parte più interna del paese. Questo a patto, ovviamente,
che il visitatore si munisca di una patente internazionale corredata da una traduzione in inglese e non abbia, di conseguenza, alcuna difficoltà con la guida a sinistra. Esattamente come i britannici, gli australiani hanno il volante posto nella parte destra dell’autovettura. Se avete a disposizione poco tempo per visitare il continente e spostarvi nelle varie città, potrete approfittare dei numerosi voli interni. L’Australia, infatti, non è solamente una terra ricca di una fauna e di una flora assolutamente peculiare e tipica, ma è anche un paese con realtà metropolitane estremamente interessanti e variegate: meritano di essere visitate, tra le altre, sia la più classica Sidney che la giovane e vivace Melbourne. Di grande impatto è la cultura millenaria degli aborigeni e, tra le mete da visitare senz’altro è da annoverare la
roccia sacra, Ayers Rock: un monolite di colore rosso che si staglia nel deserto, decorato con antichissimi segni rupestri. Vi avvicinerà al tempo del sogno degli antichi miti australiani.

Non dimenticate la demande de visa australie
Non solo la patente internazionale. Prima di recarvi in Australia, sarà opportuno controllare di avere un passaporto in corso di validità e, soprattutto, richiedere il visto turistico per soggiorni inferiori ai tre mesi, la cosiddetta visa touristique australie: questo documento è essenziale per entrare nel paese. A seconda della nazione di provenienza e del tipo di soggiorno, ci sono una serie di visti da richiedere: gli amici francesi potranno, ad esempio, usufruire dell’eta australie, un permesso elettronico che può essere richiesto anche online presso qualsiasi agenzia di viaggi. Una volta in possesso della modulistica necessaria, bisognerà fare particolare attenzione al contenuto della propria borsa: al fine di proteggere il delicatissimo ecosistema, è vietato introdurre cibi, fauna o flora nel paese. Una volta
atterrati in aeroporto, turisti e visitatori dovranno compilare un modulo in cui dovranno indicare nel dettaglio cosa portano con sé. Si tratta di una dichiarazione molto importante e, per prevenire eventuali problemi, è consigliabile essere molto meticolosi e precisi nelle proprie affermazioni. La dogana australiana, a questo proposito, è molto attenta e severa.

Visitare l’Australia e ritrovarsi in un set
Ritagliarsi almeno un paio di settimane per visitare l’Australia è d’obbligo, non fosse altro che per smaltire al meglio le molte ore di volo necessarie per raggiungerlo. Le stagioni migliori per poter godere delle bellezze offerte dal paese sono l’autunno e la primavera. Tenete presente che, essendo situato nell’emisfero australe, in Australia a dicembre è estate. Oltre ad essere particolarmente apprezzata per il mix di cultura vitale e moderna di stampo urbano e la vastità dei suoi parchi nazionali, l’Australia è spesso scelta dai registi in virtù delle sue caratteristiche naturali, che ne fanno un set cinematografico d’elezione. Questo anche grazie ad alcune politiche mirate ad incentivare ancora di più il turismo nella zona, sponsorizzate tra l’altro da attori australiani di fama internazionale. Una ragione in più per visitare il paese può quindi esser
e anche quella di poter vedere del vivo gli splendidi scenari presenti in alcuni grandi film di successo.

RC moto: di cosa si tratta e come sceglierla

La RC moto è obbligatoria dal 1969 per tutti i veicoli con due motori e due ruote, tre ruote nel caso dei sidecar.

La polizza copre i danni provocati a terzi e alleventuale passeggero del veicolo. Le moto e i veicoli a due ruote che circolano su strade pubbliche, inclusi i parcheggi, sono tenuti alla stipula della RC moto. La copertura dei danni avviene fino al raggiungimento di un massimale, stabilito in sede di contratto.

Prima di scegliere la polizza è bene fare un confronto online tra le proposte delle varie compagnie. Il modo più semplice e veloce è richiedere un preventivo assicurazione moto online.

Basarsi solo sul preventivo però non basta. Il passo successivo è valutare la tipologia di polizza e le garanzie accessorie da inserire nel contratto.

 

RC moto a tempo, sospendibili e per moto speciali

Il primo criterio di scelta nella polizza è il periodo di utilizzo della moto. Se la motocicletta non funge da principale mezzo di spostamento, si possono valutare polizze temporanee o sospendibili.

Le prime possono durare da un mese fino a sei mesi e sono caratterizzate da premi più bassi. Le polizze sospendibili, invece, possono essere sospese alloccorrenza. Il premio risulta comunque più basso in quanto spalmabile in un periodo di tempo più lungo. Ad ogni sospensione infatti corrisponde un allungamento della durata della polizza.

Se si possiede una moto depoca oppure una moto o uno scooter elettrico, si possono scegliere delle polizze ad hoc.

Le polizze per moto storiche hanno costi inferiori, ma devono rispettare una serie di condizioni. La moto deve essere stata immatricolata da non meno di venti anni e deve avere un valore sia storico che culturale. Non solo, il mezzo deve essere corredato di tessera ASI, rilasciata allAutomotoclub storico italiano.

Infine, lultima e importantissima condizione è quella relativa allo stato della moto che deve essere ottimale.

Alcune compagnie offrono condizioni speciali per le moto e gli scooter elettrici. Sono previsti cioè degli sconti per incentivare luso di questi mezzi. La fascia di sconto dipende dalle singole compagnie. Basta verificarla semplicemente richiedendo dei preventivi online. In genere, il taglio dei costi non dipende dalle caratteristiche del veicolo ma unicamente dal funzionamento elettrico.

 

Garanzie accessorie

Non tutte le garanzie accessorie proposte dalle compagnie sono utili nel caso di RC Moto. Prima di sottoscrivere la polizza conviene sempre analizzarle con attenzione, anche perché possono risultare piuttosto costose.

Se la moto viene parcheggiata sempre in un garage, si potrebbe anche pensare di non sottoscrivere le garanzie accessorie che proteggono in caso di atti vandalici e calamità naturali.

È invece indispensabile la garanzia infortuni conducente, che copre i danni subiti dal motociclista in caso di incidente con colpa.

La garanzia Kasko e di garanzia assistenza stradale sono da valutare con calma in base alle proprie necessità.

La Kasko copre i danni provocati dallassicurato, mentre la normale assicurazione copre solo i danni a terzi. Il classico esempio per spiegarne la validità è lo schianto contro un muretto oppure il danno provocato da una retromarcia poco accorta che fa finire la moto contro un pilone. In entrambi i casi una polizza senza Kasko non risarcisce lassicurato.

Al momento è possibile stipulare due tipi diversi di Kasko: completa o parziale. La completa copre tutti i tipi di danno, mentre la parziale copre solo i danni derivanti da sinistri in cui siano coinvolti altri veicoli oltre a quello dellassicurato.

Infine, la garanzia assistenza stradale serve ad evitare costi ingenti quando la macchina rimane bloccata in strada. La garanzia risarcisce lassicurato di tutte le spese sostenute per il trasporto del veicolo in officina.

 

Per vedere la vita di un’altra maniera, partire in Madagascar

Le persone che viaggiano lasciano il loro paese per vivere una esperienza di vita diversa della loro, degli usi e costumi che non sono di loro. Certi paesi sono più’ conosciuti rispetto agli altri, ma la grande isola fa parte di quelli che cominciano di aprirsi ai visitatori, facendo la sua particolarità.

Il Madagascar è un paese di tradizione

E’ un paese che non conosce ancora l’affluenza delle folle delle alte stagioni delle destinazioni turistiche alla moda. Questo implica la scarità di alloggi di alto livello. Questa situazione è pero largamente compensata dalla qualità dell’accoglienza che la popolazione riserva ai nuovi visitatori che vengono per la bellezza del paese.

Per meglio conoscere il paese, bisogna andare al di là delle stazioni balnearie e dei circuiti classici dei viaggi organizzati. E’ nel contesto dei viaggiatori solidari che il svela tutta la sua essenza. Passare le notti dalla gente, compartire il loro quotidiano e conoscere le loro tradizioni.

Il viaggio solidale per dei vincoli umani

I viaggi solidali hanno anche per obbiettivi di aiutare il miglioramento della popolazione attraverso delle azioni sociali come : l’accesso all’educazione mediante la costruzione di scuole, per l’adozione dei bambini per permettere loro di beneficiare delle cure adeguate. Il turismo fuori dai sentieri battuti concepito di questa manera favorizza la divisione di competenza e gli scambi a tutti i livelli.

Il turismo solidale è un mezzo di fare un vincolo tra gli esseri umani venendo da diverse origini che hanno le ambizioni di fare cadere le frontiere. Il Madagascar è una destinazione ideale per quelli che vogliono vivere dei momenti di spartizione e che vogliono viaggiare di un’altra menerà, fuori dal turismo di massa. Un viaggio con viaggio-madagascar.com permette di avvicinarsi un po’ più’ dei malgasci e conoscere meglio la loro modo di vita.

Assicurazione Auto Volvo: servizio a supporto degli automobilisti

Cambiare auto per una nuova o una usata non è mai una scelta semplice in particolar modo se si guarda la parte economica che in una situazione globiale di forte crisi è un problema non da poco.

Tra i fattori che più spaventa l’utente finale c’è sicuramente la parte relativa all’assicurazione dell’automobile acquistata. Da qualche anno a supporto degli “indecisi” arriva l’ulteriore aiuto delle case automobilistiche con dei nuovi servizi assicurativi proposti direttamente dalla casa madre.

E’ il caso ad esempio della Volvo che a partire dalla vendita della nuova Volvo V40 (ma vale per qualunque modello in vendita Volvo) lancia i servizi assicurativi esclusivi e personalizzati.

Le polizze assicurative esclusive di Volvo possono essere applicate su tutti i modelli nuovi acquistati in concessionaria oppure su tutto il parco macchine classificate come occasioni.

Come risaputo per poter circolare con la propria auto occorre possedere almeno l’RCA di base che copre ogni responsabilità civile in caso di collisione.

I servizi assicurativi di Volvo si vanno ad integrare all’RCA con una vasta gamma di opzioni personalizzabili in base alle necessità dell’acquirente.

L’assicurazione Volvo permette di assicurare il veicolo con copertura Kasko parziale o totale a copertura di ogni danno per collisione, furto (parziale e totale) ma anche fattori atmosferici. Coperture anche in caso di infortuni sia per il guidatore che per i trasportati con coperture complementari legate anche ad eventuali danni causati dal normale parcheggio, nonchè copertura in caso di rottura sia dei vetri che dei fari (atti vandalici).

Volvo inoltre da la possibilità di coprire dal punto di vista assicurativo anche eventuali oggetti trasportati, oltre agli optional acquistati con il veicolo (su www.tuttoautoricambi.it una lista completa di optional acquistabili con il proprio veicolo).

Oltre alle coperture assicurative legate al veicolo grande attenzione a tutto ciò che riguarda anche la propria vita personale: ecco perchè Volvo offre coperture anche legate agli infortuni.

Le polizze assicurative sugli infortuni permettono la copertura sia sui conducenti che su tutti i passeggeri qualora gli stessi dovessero trovarsi nella condizione di subire un infortunio a causa di una collisione. Personalizzabili anche i massimali di risarcimento anche in caso di invalidità parziale o totale e quindi permanente.

Volvo da anche la possibilità di scegliere la condizione “garanzia bonus” che permette all’automobilista di vedere invariato il proprio premio assicurativo anche dopo il primo sinistro (in questo caso non ci sarà quindi l’aumento dell’assicurazione e il declassamento della classe di merito). La possibilità viene data solo in caso di primo sinistro: nell’eventualità si dovesse ripresentare un secondo sinistro ci sarebbe un declassamento di 4 livelli di CU.

A richiesta Volvo fornisce anche le opzioni di colpa grave in caso di danni economici elevati e l’opzione “assistenza psicologica” in caso di problemi psicologici post incidente da parte del guidatore.

Tutti i servizi assicurativi Volvo hanno la comodità che vengono divisi per il numero di rate del finanziamento per l’acquisto dell’auto.

Tutti i servizi assicurativi di Volvo sono affidati alla Volvo Car Insurance che si affida alla Zurigo Compagnia di Assicurazioni SA. 

Ecco il video promozionale al lancio della Volvo V40 Hatchback che ha visto il consenso di tanti appassionati di settore.

Tutto quello che c’è da sapere sulle assicurazioni viaggi

Le assicurazioni viaggio sono un’importante opportunità per tutti coloro che vogliono partire senza alcun pensiero. Quando si parte, qualsiasi sia il motivo, per divertimento, per lavoro o per studio, gli imprevisti sono sempre dietro l’angolo e nella maggioranza dei casi non dipendono dal viaggiatore, ma da fattori esterni. La polizza assicurativa riesce ad aiutare l’assistito a vivere con serenità i suoi spostamenti affinché possa godersi il viaggio.
Questa garanzia copre una serie di problematiche che si possono verificare strada facendo, da alcune molto banali ad altre più complesse. Tra le offerte sono compresi, ad esempio, gli indennizzi relativi alla perdita dei bagagli o il rimborso di biglietti aerei nel caso in cui la compagnia disdica un volo o ci sono cambiamenti nell’organizzazione. In molti casi, nei contratti relativi alle assicurazioni viaggio è annoverato anche il risarcimento totale dell’intero pacchetto vacanza sia se l’annullamento è deciso dal cliente sia dall’agenzia, soprattutto se si tratta di motivi ipotizzati e sottoscritti in fase contrattuale. Inoltre, la maggior parte delle polizze prevedono anche una serie di interventi in caso di sopraggiunte problematiche di salute. Le assicurazioni possono coprire spese mediche effettuate durante il viaggio o consigliare il cliente in caso di incidente, inoltre assicurano una prestazione di cure immediate con operatori sempre pronti a rispondere alle richieste e a cui chiedere aiuto e informazioni. Tra gli elementi che una polizza riesce a coprire ci sono anche i danni che un assicurato può provocare, anche se involontariamente, nei confronti di terze parti.
Una volta stabilito il contenuto di un’assicurazione viaggio è possibile stabilire gli estremi, i premi, i massimali e la franchigia in merito. Questi coefficienti dipendono anche da altri fattori, innanzitutto dalla tipologia di viaggio che il cliente deve intraprendere, che può essere singolo, multiviaggio, per studio, per lavoro o annuale, inoltre la polizza può coprire sia un singolo individuo, che una famiglia o un gruppo di persone. Poi, in base alla valutazione di una serie di rischi, che cambiano anche in base alla zona che si desidera raggiungere, si può trovare l’assicurazione viaggi più idonea alle proprie esigenze, personalizzata nei minimi dettagli. Ogni assicurato può decidere come pagare il proprio premio in base alle proprie esigenze economiche.

Rc professionale: cosa è?

I professionisti lavorano in modalità di libera prestazione ma durante il lavoro possono incorrere incidenti e talvolta si creano danni ai clienti, per questo motivo nasce la polizza rc professionale .
La rc professionale è una polizza d’assicurazione che copre la Responsabilità Civile Professionale dei professionisti. Copre le richieste di risarcimento fatte da terzi all’Assicurato per i danni involontariamente provocati nell’esercizio della propria attività professionale.
Un professionista, per legge, oltre ad essere iscritto all’Albo di appartenenza deve anche adempiere ai recenti obblighi di legger così come stabiliti e normati dal D.P.R. 137/2012 nota come Riforma delle Professioni in base alla quale : “il professionista è tenuto a stipulare idonea assicurazione per i danni derivanti al cliente dall’esercizio dell’attività professionale”.
Nel testo infatti si prevede che il professionsita abbia un idoneo contratto di la Responsabilità Civile Professionale anche detta rc professionale.
Dal 15 di gosto 2013 la deve essere sottoscritta da tutti i professionsiti che lavorano per contro privato ed in particolare è necessario avere una assicurazione professionale per ingegneri, commercialisti, consulenti del lavoro, periti industriali, biologi.

Una rc professionale in realtà tutela il professionista ed anche i clienti infatti i clienti possono richiedere un risarcimento danni alla compagnia d’assicurazione ed il professionsita nel frattempo non perde il proprio patrimonio per ripagare le sanzioni dovute a danni commessi durante l’esercizio della libera professione.
Ad oggi avere una copertura assicurativa è necessario per lavorare bene anche quando non è strettamente necessario.
Se un professionsita lavora in collaborazione con uno studio non è tenuto ad avere l’assicurazione ma in ogni caso è consigliabile avere la propria rc professionale per poter operare al meglio, infatti talvolta nonostante l’obbligo sia del capo studio è bene avere la propria assicurazione per essere protetti ed assicurati in toto.

Stipulare una rc professionale non è mai una scelta facile ed allora bisogna saper scegliere bene e avere la possibilità di controllare e verificare tutti i requisiti per poter avere una copertura seria e poter lavorare al meglio.

Assicurazioni auto: alcune dritte per risparmiare

Parliamo molto della necessità di risparmiare con le assicurazioni auto. D’altro canto di sa, l’Italia è il paese europeo dalle polizze RC Auto più care in assoluto.

Vediamo adesso quali sono i vari metodi che possiamo adottare per risparmiare veramente sulla polizza.

 

Una delle scelte più proficue è quella di adottare una polizza a chilometri. Purtroppo questa scelta non si rivelerà adatta a tutti, ma solo a quelle persone che utilizzano la propria macchina raramente. Ad esempio una persona che non utilizza la macchina per andare a lavorare, ma solo il fine settimana per portare magari i figli al parco. Non adatta a chi si sposta di città in città per motivi personali o lavorativi.

Sai quanto puoi risparmiare sulla tua assicurazione auto?
Oggi puoi in 1 minuto confrontare rapidamente tante assicurazioni e trovare la meno cara!

Se non superiamo i 10.000 chilometri l’anno, questa polizza potrà darci un risparmio del 40%. Non male se consideriamo i tempi di crisi che stiamo vivendo. Bisognerà in ogni caso valutare attentamente con chi stipulare la polizza. Le tariffe variano a seconda dell’agenzia, ma anche dal paese italiano dove viviamo. È risaputo infatti che, se le assicurazioni auto sono diminuite del 6% degli ultimi mesi, alcune regioni hanno visto un aumento del 20%.

 

Non appena la polizza assicurativa scade, iniziatevi a guardare intorno per cercare tariffe più convenienti. Molte agenzie assicurative offrono interessanti sconti al nuovo cliente. Inoltre, grazie alle assicurazioni online potremo trovare dei vantaggi molto proficui.

Non aspettare la scadenza dell’assicurazione per vedere se puoi risparmiare: verificalo subito  online gratuitamente.

Sono pochi gli italiani che compiono questo passo, ma adesso che il tacito rinnovo è stato abolito e, in ogni caso, dobbiamo stipulare nuovamente il contratto con la nostra agenzia, possiamo decidere tranquillamente di rivolgerci a qualcun altro.

 

L’ultimo consiglio, rivolto soprattutto ai neo patentati. Sfruttate le agevolazioni previste dalla legge Bersani. Potrete infatti entrare nella classe di merito di un membro della stessa famiglia. Riducendo così le salatissime polizze di solito proposte a chi compra la sua prima macchina ed è ancora neo-patentato.

Sai quanto puoi risparmiare sulla tua assicurazione auto?
Oggi puoi in 1 minuto confrontare rapidamente tante assicurazioni e trovare la meno cara!

Risparmia sulla tua assicurazione restando informato: fai MI PIACE e consiglia agli amici!

Non aspettare la scadenza dell’assicurazione per vedere se puoi risparmiare: verificalo subito  online gratuitamente.

Il mondo delle assicurazioni online e il risparmio

Ormai tutti i nostri acquisti corrono sul filo del web. Non potrebbe essere altrimenti ovviamente, solo il web infatti permette di scovare i prezzi migliori. Ciò è possibile perché i negozi che lavorano online abbattono tutti i loro costi visto che non hanno delle sedi fisiche e visto che devono assumere un numero minore di dipendenti. Abbattendo i costi anche i prezzi che possono offrire ai loro clienti si abbassano e il mercato diventa così concorrenziale in modo davvero intenso. Queste considerazioni non valgono solo per l’acquisto di beni, ma anche per l’acquisto dei servizi come ad esempio delle polizze assicurative.

L’assicurazione auto trova sul web il suo terreno più fertile. Abbattendo i costi riesce a garantire delle tariffe che non sono solo concorrenziali ma che sono anche low cost, cosa questa davvero molto importante visti i prezzi stellari che sino ad oggi le compagnie hanno applicato e vista la crisi economica che stiamo vivendo e che ci sta letteralmente facendo finire sul lastrico.

Questo è il mondo delle assicurazioni online, un mondo low cost dove però i servizi sono di ottima qualità. Proprio grazie al web infatti è possibile usufruire di un servizio assistenza migliore rispetto al passato e sempre disponibile, proprio grazie al web inoltre l’assicurato ha a disposizione uno spazio virtuale privato da cui gestire la sua polizza ed ogni sinistro.

Le assicurazioni online stanno inoltre cercando di diversificare quanto più possibile le loro offerte in modo da riuscire ad andare incontro ad ogni possibile cliente, ad ogni possibile esigenza. Stanno prendendo piede sul web ad esempio in questi ultimi tempi le assicurazioni semestrali auto, assicurazioni della durata quindi di sei mesi soltanto. Queste assicurazioni sono consigliabili per tutti coloro che sanno di utilizzare l’auto solo in alcuni mesi dell’anno e che sono certi che invece negli altri mesi la loro vettura rimarrà del tutto ferma. Grazie ad una polizza di questa tipologia quindi è possibile risparmiare pagando solo per i mesi di reale utilizzo.

Tra le compagnie assicurative online che vi offrono tutti i vantaggi di cui vi abbiamo parlato e che vi permettono di scegliere tra una polizza annuale e una polizza semestrale dobbiamo ricordare Conte.it. Conte.it fa in realtà molto di più, mette a disposizione dei clienti che decidono di stipulare un classico contratto annuale la possibilità di congelare la polizza quando l’auto non viene utilizzata. In questo modo l’assicurato ha il pieno controllo della sua polizza, può quindi scegliere quando utilizzare l’auto e quando invece lasciarla in garage in modo del tutto autonomo.

Affidatevi al web insomma per andare alla ricerca di una polizza perfetta per voi e per ogni vostra esigenza, scoprirete che il mondo assicurativo sta cambiando e che stanno nascendo un numero sempre maggiore di prodotti innovativi, moderni, al passo con i tempi che corrono e con il nostro stile di vita.

Viaggi e vacanze, ecco come stipulare un’assicurazione sul bagaglio

Ogni momento è buono per partire. Inverno o estate che sia, quando le tanto attese ferie arrivano, l’unico desiderio che abbiamo è quello di evadere dalla quotidianità e visitare luoghi nuovi. Per raggiungere i luoghi più lontani è spesso opportuno, se non necessario, prendere l’aereo. Ciò che spaventa un po gli italiani è la fatidica questione “bagaglio”. Nessuno si fida delle compagnie aeree e il timore è quello di arrivare a destinazione e… la valigia con gli effetti personali spariti nel nulla!
Per tutelarci è possibile stipulare un’assicurazione sul bagaglio. In questo modo abbiamo la certezza che, anche in caso di smarrimento, di furto o di danneggiamento avremo un risarcimento in piena regola.
È importante scegliere con attenzione l’agenzia assicurativa per risparmiare e avere comunque un buon servizio. Attraverso i comparatori di assicurazioni online è possibile trovare la polizza assicurativa che fa a caso nostro.
Nulla toglie che si possa stipulare un contratto per coprirci in caso di danni o infortuni alla nostra persona o di un annullamento del volo di partenza.
Per quanto riguarda l’assicurazione sul bagaglio, saremo coperti qualora: venisse danneggiato, venissero rubati oggetti interni allo stesso o la valigia venisse smarrita.
Per chi lo desidera, è possibile aggiungere ulteriori clausole. Possiamo infatti estendere la copertura al nostro pc, allo smartphone, il tablet, i lettori mp3 e qualsiasi altra cosa tecnologia (che sicuramente ha un valore economico e affettivo).
Insieme al bagaglio è possibile assicurare anche le attrezzature sportive. Qualsiasi clausola esterna verrà comunque discussa in sede privata con l’agente assicurativo. La cosa migliore da fare è ottenere quanti più preventivi possibili, così da scegliere quello più economico.
Una volta stipulata l’assicurazione sul bagaglio, qualora il fatto dovesse avverarsi, l’assicurazione risarcirà il cliente non solo per il costo degli oggetti personali, ma anche di qualsiasi oggetto di prima necessità abbia bisogno di acquistare per proseguire il viaggio.