Archivio mensile:aprile 2016

Per vedere la vita di un’altra maniera, partire in Madagascar

Le persone che viaggiano lasciano il loro paese per vivere una esperienza di vita diversa della loro, degli usi e costumi che non sono di loro. Certi paesi sono più’ conosciuti rispetto agli altri, ma la grande isola fa parte di quelli che cominciano di aprirsi ai visitatori, facendo la sua particolarità.

Il Madagascar è un paese di tradizione

E’ un paese che non conosce ancora l’affluenza delle folle delle alte stagioni delle destinazioni turistiche alla moda. Questo implica la scarità di alloggi di alto livello. Questa situazione è pero largamente compensata dalla qualità dell’accoglienza che la popolazione riserva ai nuovi visitatori che vengono per la bellezza del paese.

Per meglio conoscere il paese, bisogna andare al di là delle stazioni balnearie e dei circuiti classici dei viaggi organizzati. E’ nel contesto dei viaggiatori solidari che il svela tutta la sua essenza. Passare le notti dalla gente, compartire il loro quotidiano e conoscere le loro tradizioni.

Il viaggio solidale per dei vincoli umani

I viaggi solidali hanno anche per obbiettivi di aiutare il miglioramento della popolazione attraverso delle azioni sociali come : l’accesso all’educazione mediante la costruzione di scuole, per l’adozione dei bambini per permettere loro di beneficiare delle cure adeguate. Il turismo fuori dai sentieri battuti concepito di questa manera favorizza la divisione di competenza e gli scambi a tutti i livelli.

Il turismo solidale è un mezzo di fare un vincolo tra gli esseri umani venendo da diverse origini che hanno le ambizioni di fare cadere le frontiere. Il Madagascar è una destinazione ideale per quelli che vogliono vivere dei momenti di spartizione e che vogliono viaggiare di un’altra menerà, fuori dal turismo di massa. Un viaggio con viaggio-madagascar.com permette di avvicinarsi un po’ più’ dei malgasci e conoscere meglio la loro modo di vita.